x

Mercato e-commerce Italia: Il report 2019 della Casaleggio Associati



Pubblicato: 03-05-2019 Web Marketing

È arrivato puntuale, come ogni anno, il report 2019 sullo stato del mercato e-commerce Italia della Casaleggio Associati. Ecco i numeri, tra fatturato e utenti.

L’attesissimo report della Casaleggio e Associati sullo stato del mercato e-commerce in Italia nel 2019 è finalmente stato pubblicato e i risultati che presenta sono davvero interessanti per capire verso dove si stia muovendo questo settore (e, stando ai dati, parliamo di una strada parecchio promettente). 

In Italia il digitale ha raggiunto il 70% della popolazione e ha registrato nel mese di dicembre 2018 una media di 42,3 milioni di utenti unici al mese (sia da fisso che da mobile). Osservando i dati, la diffusione dell’online rispetto all’anno scorso sembra aver subito una recessione; in realtà la fetta di popolazione che accede all’online si è ampliata, includendo anche i bambini tra i 2 e gli 11 anni e gli over 74 che usano il desktop. La cosa che è in effetti diminuita è proprio la navigazione da desktop che da 35,4 è passata a 28,4 milioni di utenti unici al mese. Ben diversa è la situazione del mobile che invece costituisce una risorsa regolarmente per il 67% della popolazione. 

La sempre più diffusa e costante presenza sul web degli utenti li rende più confidenti e bendisposti compiere azioni tradizionali in maniera digitale. Una tra tutte: lo shopping online. Infatti, l’anno passato il mercato e-commerce B2C in Italia ha generato un fatturato di 41,5 miliardi di euro; in termini di crescita il 18% in più rispetto al 2017. 

I consumatori online sono circa 38 milioni: il 62% della popolazione italiana ed entro il 2023 si prevede quota 41 milioni. Una cifra da capogiro! E nonostante questa costante crescita, la percentuale è decisamente più bassa di quella degli altri paesi europei ( in UK il 93% della popolazione acquista online, nei Paesi Nordici e Paesi Bassi il 91%, in Germania l’88% Germania, in Francia e Spagna l'84% e in Polonia il 71%). 

mercato e-commerce ItaliaScopri come gli Italiani diventano sempre più digital con il report sul digitale 2019.

Abitudini di acquisto online degli Italiani

Ma un primato l’Italia lo vanta. Lo smartphone viene impiegato molto di più che nel resto d’Europa per gli acquisti online: dall’85% dei digital shoppers (il 34% lo usa spesso, mentre il 14% sempre). Nel 2018 la percentuale di fatturato mobile sul totale delle vendite online è stata del 34% circa per le aziende e-commerce, il 7% in più rispetto al 2017. 
I carrelli abbandonati nel 2018 sono stati il 70%, una cifra decisamente alta. Per il 28% degli e-shopper il motivo è la complessità del processo di checkout, mentre per il 13% è la mancanza di un’opzione di pagamento locale. Infatti si diffondono i pagamenti con wallet digitale o con sistemi come PayPal (preferiti dal 53% degli italiani) che consentono di collegare il proprio conto all’account del mobile o all’indirizzo e-mail, senza condividere altri dati personali. Il 41% preferisce pagare con carta di credito, il 40% con prepagate o virtuali, il 15% alla consegna, il 10% con voucher o gift card del singolo brand, l’8% con carte di debito e un altro 8% con bonifico. 

Scopri anche come si comportano gli over 65 alle prese con l'e-commerce in Italia.

Mercato e-commerce Italia: i settori di punta

Il Tempo Libero continua ad essere il settore che traina il mercato dell’e-commerce. Esso detiene il 41,3% e continua a crescere anche grazie a gioco online. Al secondo posto troviamo il Turismo con il 28% che rispetto al 2017 ha registrato un +9%. I centri commerciali sono cresciuti del 39%, raggiungendo quota 14,5% del fatturato totale contro il 12% dello scorso anno; ovviamente sono i player internazionali a dominare il campo.

mercato e-commerce Italia

Un ragguardevole salto in avanti è stato compiuto anche dal settore Salute e Bellezza: una crescita del 23% (anche grazie alla diffusione delle farmacie online). Il settore Moda registra +18%. Anche il mercato Alimentare sul web è cresciuto del 17% in conseguenza della radicalizzazione dei servizi di food delivery. Buona la crescita registrata dall’elettronica di consumo e dal settore dell’arredamento per la casa. In termini di fatturato detengono del totale rispettivamente: Assicurazioni (4,9%), Elettronica (3,3%), Alimentare (2,8%), Moda (2,2%), Editoria (1,9%), Casa e arredamento (0,8%) e Salute e Bellezza (0,3%). 

mercato e-commerce Italia

Ma quali sono i prodotti più cercati in Primavera? Key Associati vi svela i prodotti top stagionali!

Articoli Correlati